Taking too long? Close loading screen.
Wind Smart 7 Gold a partire da 5 euro ogni 4 settimane

Wind Smart 7 Gold a partire da 5 euro ogni 4 settimane

[ad_1]

Wind Smart 7 Gold è una vantaggiosa opportunità che l’operatore ha sviluppato in favore degli utenti. Prezzo contenuto in virtù di una notevole quantità di minuti e dati per la navigazione sul web.

(…)
Continua a leggere Wind Smart 7 Gold a partire da 5 euro ogni 4 settimane su Androidiani.Com


© nicopetilli for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , , , , , , , ,



[ad_2]

Source link

Game of Thrones, 5 dettagli nascosti nel sesto episodio

Game of Thrones, 5 dettagli nascosti nel sesto episodio

[ad_1]

Un episodio alla velocità della luce Eastwatch, il quinto della settima stagione di Game of Thrones. Con personaggi che si spostavano da una scena all’altra in luoghi anche molto lontani fra loro, abbiamo potuto assistere a parecchi accadimenti che di sicuro daranno svolte significative alle trame delle prossime puntate.

In sintesi abbiamo visto Daenerys dimostrare la sua implacabile giustizia di Madre dei draghi sui Tarly, mentre Tyrion, giunto in segreto ad Approdo del re, convinceva il fratello Jaime a tentare una tregua con Cersei per combattere insieme la minaccia degli Estranei che si stanno avvicinando alla Barriera. Ma per convincere la regina che siede sul Trono di spade, Jon Snow è costretto a organizzare una spedizione assieme a due personaggi finalmente ritrovati (Gendry e Jorah Mormont) per catturare un non-morto oltre la Barriera, a dimostrazione della minaccia che incombe.

Ma sono ancora molti gli snodi e i dettagli che si nascondono nell’episodio. Prima del prossimo fatidico episodio (già online per errore), vediamone alcuni.

1. I figli delle regine

game-of-thrones-eastwatch-jon-and-drogon-the-dragon-has-three-heads

In questo episodio assistiamo al ritorno di Daenerys a Roccia del Drago, dopo aver distrutto le truppe dei Lannister grazie all’intervento distruttivo di Drogon. Proprio il suo drago, che dapprima sembra terrorizzare Jon Snow, viene ammansito da quest’ultimo con una carezza (a ulteriore segnale della sua stirpe Targaryen?). Parlando con il re del Nord, la Madre dei draghi difende le proprie creature: “Non importa quanto sembrino terrificanti per gli altri, non sono bestie, sono i miei figli“. I più attenti vedranno in questa frase un eco delle parole di Cersei quando difendeva la propria progenie.

Progenie che, dopo lo stillicidio a cui abbiamo assistito nelle ultime stagioni, sembra avere una prosecuzione: in un rapido scambio di battute con Jaime, infatti, Cersei rivela di essere nuovamente incinta e di voler annunciare la gravidanza frutto del loro incesto pubblicamente. Sono in molti a ritenere però che la lieta novella (se confermata e non un inganno) segnerà ulteriormente il declino della regina, così sospesa fra il desiderio di maternità e la sete di potere. Lo stesso David Benioff, nel dietro le quinte del primo episodio di questa stagione di Game of Thrones, dichiarava: “Che cos’è Cersei senza i suoi figli? Cosa le impedisce di diventare un mostro? La risposta è: niente“. Come si concilierà dunque questa novità con la profezia che prediceva la sua morte dopo aver asciugato le lacrime per la morte dei suoi tre figli?

2. La lettera firmata da Sansa

arya-sansa-letter

Nell’episodio tre di questa stagione eravamo venuti a sapere che Maestro Luwin conserva a Grande Inverno la copia di ogni lettera spedita da quel luogo. La cosa non è sfuggita a Ditocorto che ottiene e poi nasconde una misteriosa lettera vergata e firmata da Sansa e, in una delle sue classiche macchinazioni, la fa rinvenire da Arya nella propria stanza. Ma che cosa dice di così sconvolgente quella lettera?

Si tratta della lettera che Sansa fu costretta da Cersei a scrivere al fratello Robb durante la prigionia della prima stagione, con il padre Nedd in pericolo: “Robb, ti scrivo con il cuore pesante. Il nostro povero re Robert è morto, nostro padre è accusato di tradimento. Ha cospirato con i fratelli di Robert contro il mio amato Joffrey e cercato di rubargli il trono. (…) Ti prego: vieni ad Approdo del re e giura fedeltà a re Joffrey“. Ai tempi lo stesso Robb aveva compreso che Sansa l’aveva scritta forzatamente, ma ora a Arya – che come si vede nell’episodio ha già dei rancori nei confronti della sorella – è stato dato un motivo in più per coltivare una pericolosa rivalità.

3. L’annullamento del matrimonio

rhaegar-married-lyanna-gilly-jon-snow

Stanco dell’immobilismo della cittadella, soprattutto dopo che i Maestri hanno saputo da un corvo inviato da Bran Stark della minaccia degli Estranei, Sam lascia la sua amata biblioteca assieme a Gilly e il figlioletto. Prima di questo, Gilly stava leggendo il passo di un libro che riguardava l’annullamento del matrimonio fra il principe Rhaegar e la prima moglie, avvenuto in una cerimonia segreta a Dorne.

Nessuno dei due coglie il significato del fatto, ma soprattutto per i lettori dei libri questo non è un dettaglio di poco conto: è probabile infatti che il fratello di Daenerys abbia voluto annullare il proprio matrimonio per sposare Lyanna Stark, ovvero la madre di Jon Snow. In precedenza era sposato con Elia (sorella di Oberyn Martell), che gli aveva dato una femmina e un maschio, Rhaenys e Aegon, ma non poteva avere più figli; Rhaegar voleva però un altro erede per soddisfare una profezia accennata nei libri che si riferisce a “tre guerrieri a bordo di draghi” (e il simbolo dei Targaryen stesso raffigura un drago a tre teste). Per questo e per l’amore di Lyanna i due sarebbero dunque fuggiti e avrebbero dato poi la luce a Jon Targaryen Snow.

4. Il ritorno di Gendry

game-of-thrones-season-7-episode-5-6

Dopo alcune morti eccellenti negli scorsi episodi di Game of Thrones, in questo vediamo un tanto atteso ritorno, quello di Gendry Waters. Nella prima stagione il figlio bastardo di Robert Baratheon era stato allontanato da Approdo del Re perché Joeffry stava facendo uccidere tutti i figli illegittimi del precedente re. Fu allora che il suo destino incrociò quello di Arya Stark, ma poi ne abbiamo perso le tracce quando, dopo essere stato venduto dalla Fratellanza senza vessilli a Melisandre e Stannis Baratheon (suo zio), viene liberato da Ser Davos e fugge su una barchetta.

Dopo una nuova parentesi come fabbro ad Approdo del re, Gendry viene nuovamente contattato da Davos per allearsi con lui e Jon Snow. La sua presenza è particolarmente importante, ora, non solo perché la sua alleanza con l’altro bastardo Jon riecheggia quella fra i rispettivi genitori, Robert Baratheon e Nedd Stark, ma anche per via della sua professione: a Grande Inverno servirà con tutta probabilità un abile fabbro per forgiare le armi in acciaio di Valyria ottenuto a Roccia del Drago.

5. La spedizione alla Barriera

mountain-arrowhead

Gendry dunque si ricongiunge a Jon Snow per partecipare, martello alla mano, alla spedizione che vede protagonista il re del Nord e una variegata compagnia al di là della Barriera. All’avventura, oltre a i Bruti guidati da Tormund, c’è anche Jorah Mormont, guarito dal morbo grigio grazie a Sam, tornato presso la sua amata regina e già ripartito per assecondare i suoi voleri. È interessante notare come Jon Snow, incontrandolo, gli ricordi di aver servito suo padre sotto i Guardiani della notte, ma anche Jorah aveva conosciuto il padre di Jon, Nedd Stark: fu proprio da quest’ultimo che dovette fuggire a Essos dopo la scoperta dei suoi affari con gli schiavisti.

Ma un altro ricongiungimento alla fine di questo episodio di Game of Thrones ci parla invece della fase gloriosa della carriera militare di Jorah: nelle celle della Barriera, infatti, incontra Thoros di Myr, ora con la Fratellanza senza Vessilli, che aveva combattuto con lui nell’assedio di Pyke durante la prima ribellione di Balon. Con lui ritroviamo anche il Mastino il quale è particolarmente fondamentale poiché, nel trailer del sesto episodio, s’intravede proprio il picco a punta di freccia di cui aveva parlato durante la profezia del fuoco nel primo episodio. Lo stesso luogo, hanno fatto notare alcuni, della visione in cui Bran Stark assisteva alla nascita degli Estranei da parte dei Figli della foresta. Pian piano tutti i nodi stanno venendo al pettine.

The post Game of Thrones, 5 dettagli nascosti nel sesto episodio appeared first on Wired.

[ad_2]

Source link

OnePlus 5 Lake Blood: nuovo video promozionale (in anticipo per Halloween)

OnePlus 5 Lake Blood: nuovo video promozionale (in anticipo per Halloween)

[ad_1]

Come il caldo ci sta facendo notare in questi giorni, siamo ancora ben lontani da Halloween. Ma questo a OnePlus non interessa e quindi ecco un nuovo simpatico spot dai toni horror.

(…)
Continua a leggere OnePlus 5 Lake Blood: nuovo video promozionale (in anticipo per Halloween) su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: , , ,



[ad_2]

Source link

5 riassunti per prepararsi a The Defenders

5 riassunti per prepararsi a The Defenders

[ad_1]

netflix-the-defenders

Dal 2015 l’espansione del Marvel Cinematic Universe ha interessato anche la piattaforma streaming di Netflix, la quale ha messo in produzione una serie di titoli legati ai cosiddetti “eroi di strada” dal repertorio della Casa delle Meraviglie. Proprio questi eroi saranno i protagonisti dal prossimo 18 agosto della nuova serie The Defenders, punto culminante che raccoglierà le fila dei personaggi visti finora.

Negli otto episodi di questa reunion ritroveremo dunque Matt Murdoch (Charlie Cox), il vigilante protagonista delle due stagioni di Daredevil; l’investigatrice sopra le righe al centro di Jessica Jones (Krysten Ritter); l’ex detenuto indistruttibile Luke Cage (Mike Colter) e il milionario dal pugno potentissimo Danny Rand (Finn Jones) di Iron Fist. Assieme a loro vedremo molti dei personaggi secondari e soprattutto scopriremo come i quattro, dai caratteri decisamente molto diversi, se la caveranno in un’alleanza forzata contro un nemico comune.

Per non farsi trovare impreparati all’arrivo di The Defenders, in ogni caso, ecco dei brevi riassunti che riprendono le trame principali delle quattro serie trasmesse finora su Netflix.

1. Daredevilgiphy

Dopo il non del tutto convincente film del 2003 con Ben Affleck, la prima stagione della serie Marvel Netflix azzera il racconto sul vigilante cieco: Matt Murdoch è, infatti, un avvocato non vedente che di giorno cerca di rimediare alle ingiustizie in tribunale con l’aiuto dell’amico-collega Foggy Nelson e di notte si maschera per usare maniere più dirette nel difficoltoso quartiere di Hell’s Kitchen. Il primo caso dei due avvocati è quello di Karen Page (loro futura assistente), la quale viene incastrata per l’omicidio di un collega dopo aver scoperto una truffa finanziaria nell’azienda in cui lavorava, la Union Allied.

Investigando in incognito, Murdoch scopre che dietro agli schemi della compagnia, ma soprattutto dietro a una escalation di violenza e di traffico di droga suddivisa fra Yakuza, mafia cinese e mafia russa, c’è lo sfuggente Wilson Fisk (il Kingpin dei fumetti), che manovra tutti – poliziotti corrotti compresi – come fossero pedine. In parte indebolito dal suo amore per la gallerista Vanessa, Fisk viene però incastrato, anche grazie alle indagini dello sfortunato giornalista Ben Ulrich. Arrestato ma poi liberato, Fisk viene fermato nuovamente da Murdoch, che ha oramai accettato la sua natura di Daredevil e indossa ora un nuovo costume protettivo.

large

Nella seconda stagione, oltre a dover affrontare i sudamericani e la mafia irlandese che hanno preso il posto dei cartelli precedenti, Murdoch deve fronteggiare un nuovo violentissimo vigilante, Frank Castle (conosciuto come The Punisher), ex veterano con stress post-traumatico la cui famiglia è stata trucidata in un’operazione sottocopertura. Daredevil riesce a far arrestare Castle, il quale viene però fatto evadere dall’intervento di Fisk, ormai padrone del carcere.

Nel frattempo a New York fa la sua comparsa Elektra Natchios, vecchia fiamma di Murdoch. Il ritorno di Stick, scontroso maestro anche lui non vedente di Murdoch, rivela che Elektra ha sempre lavorato per lui, anche ai tempi del loro innamoramento, in un piano per arruolarlo nella battaglia fra i Casti e la potentissima organizzazione segreta della Mano. Dopo che la Mano ha catturato Stick, i due giovani cercano di liberarlo con riluttanza: viene rivelato che Elektra è il Black Sky, l’invincibile arma venerata dall’organizzazione, ma la donna riesce a limitare il suo lato oscuro sacrificandosi per far fuggire Murdoch e Stick. Convincendosi di dover tagliere tutti i suoi legami affettivi, Murdoch rivela a Karen – con cui aveva iniziato una relazione – di essere Daredevil.

2. Jessica Jonestumblr_static_3nqmooreswg0c8c80wo40g4s8

Protagonista della seconda serie Netflix Marvel, Jessica Jones è un’investigatrice privata che compensa il suo carattere non facile e la sua propensione all’alcolismo con una forza soprannaturale e l’abilità di volare (o forse solo di fare lunghissimi balzi). Mentre nel tempo libero spia il barista Luke Cage (con cui finirà a letto e scoprirà poi essere un uomo dalla pelle indistruttibile), durante la sua attività si mette a indagare sulla scomparsa di una ragazza apparentemente modello, Hope Shlottman. Jones scopre a un certo punto che nel caso è coinvolta una sua vecchia e pericolosa conoscenza, Kilgrave, un uomo capace di manipolare la mente delle persone assoggettandole al proprio volere, cosa che aveva fatto in passato con la stessa Jones.

Con l’aiuto dell’avvocato Jeri Hogarth, Jones inizia a raccogliere le testimonianze di molte persone che hanno subito l’influenza di Kilgrave, compresa quella del suo vicino Malcom, tossicodipendente. Nel frattempo si scopre che Jones era stata coinvolta contro la sua volontà nell’incidente che aveva portato alla morte di Reva, la moglie di Luke Cage, il quale rompe ogni rapporto con lei. Quest’ultimo viene manipolato da Kilgrave che lo scaglia contro Jones, la quale però lo neutralizza. Jones finalmente riesce a uccidere Kilgrave dopo che questi aveva rapito la sua migliore amica, Trish Walker: proprio dicendo “Ti amo” a lei invece che a lui, Jones l’aveva convinto di essere di nuovo sotto il suo controllo, facendogli abbassare così la guardia.

3. Luke Cagetenor

Dopo la sua apparizione in Jessica Jones, anche Luke Cage si merita la sua serie da solista, resa ancora più caratteristica dalla variegata rappresentazione della cultura afroamericana tipica di Harlem. Qui il galeotto, la cui pelle è stata resa indistruttibile da un esperimento in prigione da cui poi è evaso, cerca di rifarsi una vita come inserviente nel negozio di barbiere del vecchio Pop. Alcuni ragazzi che frequentano il negozio vengono uccisi mentre sono coinvolti nel traffico di armi gestito da Cottonmouth, il proprietario del night in cui Cage lavora come lavapiatti e cugino della consigliera Mariah Dillard, la quale ha lei stessa beneficiato dei loschi traffici del cugino pur mantenendo una facciata pubblica immacolata.

Nella sua crociata contro Cottonmouth, il quale nel frattempo si inimica il suo fornitore Diamondback e viene alla fine ucciso da Mariah Dillard dopo un diverbio, Cage si allea ma anche si scontra con la detective Misty Knight, che deve fare i conti anche con la corruzione dei colleghi, molti dei quali erano nel libro paga dei criminali. È lo stesso Diamondback, che si rivela poi essere un vecchio compagno di cella chiamato Willis Stryker, a prendere in mano la situazione sparando a Cage con un proiettile di origine aliena. Per salvarsi, Cage, nel mentre incastrato da Dillard per l’uccisione del cugino, ritorna nei luoghi del passato e si fa curare da Burstein, il medico della prigione, ma scopre anche che era stata la stessa Reva a sceglierlo come cavia per l’esperimento che l’ha fatto diventare quello che è.

Tornato a New York, Cage ha un violentissimo scontro finale con Stryker riuscendo però a sconfiggerlo e a farlo arrestare. Anche Knight riesce a incarcerare Dillard usando la testimonianza della cameriera che aveva in precedenza incastrato Cage; questa viene però uccisa e Dillard liberata in assenza di prove, mentre Cage viene portato via dai federali per la sua evasione di molti anni prima.

4. Iron Fist-I-am-the-Iron-Fist-iron-fist-netflix-40231677-540-270

Protagonista dell’ultima (e non troppo convincente) serie Marvel Netflix prima della reunion, Danny Rand è rimasto orfano dei genitori dopo un violento incidente aereo sull’Himalaya. Qui il bimbo è stato allevato da dei monaci nella mistica terra del K’un-Lun, dove gli fanno acquisire la conoscenza delle arti marziale e l’antico potere dell’Iron Fist. Tornato a New York, Rand si vede negata la fortuna milionaria della Rand Enterprises, ormai nelle mani dei figli del socio del padre, Ward e Joy Meachum, i quali tentano di farlo passare per pazzo. Si scopre poi che Harold Meachum, loro padre, non è mai morto di tumore come si credeva ma è stato salvato dalla Mano in cambio della gestione dei loro traffici illeciti tramite l’impresa.

Con l’aiuto dell’avvocato Jeri Hogarth, Rand si fa reinstallare nella gestione dell’azienda di famiglia ma la sua ingenuità e l’emergere di irregolarità negli affari lo fanno emarginare nuovamente. Nel frattempo crescono i segnali delle infiltrazioni della Mano – nemico giurato di tutti gli Iron Fist – sia nell’azienda che nell’intera città. Per catturare la temibile Madame Gao, esponente della Mano già vista in Daredevil, Rand si allea con Colleen Wing, proprietaria di un dojo che poi si scopre appartenere a un altro gruppo della Mano dominato dall’ambiguo Bakuto. Aiutato dal vecchio compagno Davos, Rand sconfigge Bakuto ma si rifiuta di ucciderlo e questo scompare.

ezgif-1-383a46b840

Nel frattempo Harold Meachum è tornato allo scoperto dopo aver aggirato la protezione della Mano. Determinato a eliminare Rand, viene però ucciso dal figlio Ward, stanco di essere manipolato dal sadico padre, che viene cremato per evitare che possa ritornare in vita. Questo crea grande disappunto in Joy che, dapprima ignara del padre ancora in vita e più propensa nei confronti di Rand, nel finale si allea con Davos, entrambi intenzionati a liberarsi della minaccia ormai rappresentata per entrambi da Iron Fist.

5. Claire Temple e la ManoClaire-Temple

Ci sono due elementi che ricollegano in modo lineare tutte le serie dei Difensori viste finora su Netflix. Uno di questi è sicuramente il personaggio interpretato da Rosario Dawson, l’infermiera Claire Temple che praticamente si specializza nel curare le ferite di esseri con poteri speciali. Dopo aver curato Daredevil fin dalle sue prime avventure, Claire si occupa di Luke Cage sia in Jessica Jones sia nella serie omonima (alla conclusione della quale, per aiutare Cage, ormai anche suo interesse amoroso, promette di rivolgersi a “un avvocato di mia conoscenza“, riferendosi a Murdoch). Ed essendo un’allieva del dojo di Colleen viene coinvolta anche nelle vicende di Iron Fist.

Un altro filo conduttore, che sarà ancora più centrale in The Defenders, è la minaccia rappresentata dalla Mano. In particolare facciamo la conoscenza di questa organizzazione infiltrata a più livelli nelle due stagioni di Daredevil, che affronta due rappresentati che sono anche legati a Fisk, Nobu Yoshioka e Madame Gao. Nobu è sulle tracce della potentissima arma Dark Sky, che si rivela essere la stessa Elektra: dopo che questa si sacrifica per salvare Murdoch, la Mano riesuma il suo corpo e lo depone in un misterioso sarcofago.

amjfquxnb1hdxfmpqrkj

Apparentemente messa in fuga dopo che Daredevil ha distrutto il suo laboratorio di droga, ritroviamo Madame Gao come l’iniziale antagonista di Iron Fist, ampiamente infiltrata nella Rand Corporation. Scopriamo però che, all’interno della Mano stessa, lei è in opposizione all’altro rappresentante Bakuto. Ritroveremo entrambi in The Defenders, questa volta guidati dalla misteriosa villain Alexandra, incarnata da Sigourney Weaver. Contro la pericolosa setta, appunto, anche Jessica Jones e Luke Cage – finora ignari di questa minaccia – uniranno le forze.

The post 5 riassunti per prepararsi a The Defenders appeared first on Wired.

[ad_2]

Source link

iPhone 8: 5 notizie che vi sorprenderanno sulla prossima generazione

[ad_1]

iphone8dummymodel-800x531.jpg

Stamane abbiamo una gran quantità di buone notizie riguardo iPhone 8: dalla produzione di massa delle future generazioni, fino ad alcune delle funzionalità più avveniristiche in arrivo per gli utenti. Eccole tutte e cinque.

Traduci

Pin It on Pinterest

Skip to toolbar