Facebook anti-clickbait: lotta ai falsi video nel News Feed

Facebook anti-clickbait: lotta ai falsi video nel News Feed

[ad_1]

Prosegue la lotta contro i clickbait da parte di Facebook, da tempo impegnata su questo fronte per consentire agli utenti di avere un News Feed il più “pulito” possibile, privo di notizie false e di contenuti scorretti che, con l’inganno, generano click su pagine non desiderate.

Il social network ha comunicato che nel corso delle prossime settimane verrà diffuso un aggiornamento volto ad eliminare i post in cui sono presenti falsi pulsanti di riproduzione video all’interno delle immagini o in cui sono inserite immagini statiche “travestite” da video.

Come viene spiegato sul blog ufficiale, “le persone vogliono leggere informazioni accurate su Facebook, e quando cliccano su un’immagine nel loro News Feed con un tasto play, si aspettano che parta un video”. Molte volte i pulsanti fake vengono inseriti per attirare gli utenti a cliccare su link che portano a siti esterni “non desiderati”.


Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact è in offerta oggi su a 380 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



[ad_2]

Source link

Marketplace di Facebook arriva in Italia, come funziona

Marketplace di Facebook arriva in Italia, come funziona

[ad_1]

(Immagine: Facebook Marketplace)
(Immagine: Facebook Marketplace)

Facebook ha annunciato che, dal 14 agosto, Marketplace è disponibile in 17 paesi europei tra cui l’Italia.

Marketplace è accessibile nelle app Facebook per dispositivi mobile e su computer. Per utilizzarla è necessario cercare  l’icona  icona marketplace  nella parte inferiore dell’app per iOs o nella parte superiore per Android. Se invece si usa un browser, si potrà trovare l’icona  icona marketplace 2  di Marketplace a sinistra della pagina Facebook.

Il dispiego avverrà in modo graduale, quindi con un aggiornamento dell’app Facebook e, una volta cliccato sulle apposite icone, si potrà accedere al mercato vero e proprio, dove saranno visibili annunci compatibili con i nostri interessi, ricostruiti da un algoritmo in basse alle interazioni con le pagine, quelle a cui abbiamo messo un like, e arricchiti dalle ricerche che abbiamo fatto sul Marketplace stesso, dotato di un motore interno in grado di restituire risultati filtrati per categorie di prodotto, prezzo e distanza geografica tra venditore e compratore.

Un mercato accessibile solo agli utenti che hanno più di 18 anni di età e sul quale si può trovare di tutto, anche automobili e immobili. Vietate invece la vendita di prodotti illegali, armi da fuoco, alcol e animali.

La trattativa viene gestita direttamente tra utenti, a cui spetta il compito di fissare il prezzo finale e la modalità di invio del bene acquistato.

Facebook ha predisposto una pagina per segnalare frodi e vendite non autorizzate da regolamento, risorsa non ancora disponibile per tutti gli utenti.

Introdotto a ottobre del 2016, il Facebook Marketplace è stato reso immediatamente disponibile agli utenti americani, australiani, britannici e neozelandesi. Il rollout è poi proseguito in Canada, Cile e Messico.

 

 

 

The post Marketplace di Facebook arriva in Italia, come funziona appeared first on Wired.

[ad_2]

Source link

Ecco Facebook Watch, la tv di Mark Zuckerberg

[ad_1]

L’approdo di Facebook al mondo della tv tradizionale è ufficialmente entrato nella sua fase finale: la società di Mark Zuckerberg ha infatti annunciato nelle scorse ore il varo di Facebook Watch, una nuova piattaforma interna al social network accessibile da computer, tablet, smartwatch e tv, e dedicata alla visione e alla condivisione in tempo reale di contenuti video.

Disponibile solo negli Stati Uniti ma presto (si parla di alcuni mesi) in arrivo anche all’estero, Facebook Watch si presenta come una nuova sezione interna al sito e alle app di Facebook, divisa in due tabelle. La prima è dedicata ai nuovi show, ai video più chiacchierati e a ciò che stanno guardando gli amici; in una parola, ai contenuti ancora da scoprire. La seconda grande sezione è la watchlist, un elenco personalizzabile di tutti i contenuti giudicati interessanti dal singolo utente, dove appariranno le novità in arrivo e le dirette programmate dai produttori seguiti.

(Foto: Facebook)
(Foto: Facebook)

Watch non sarà un luogo caotico dove convergeranno senza criterio tutti i video caricati su Facebook, come avviene al momento all’interno dell’app per Android tv; per creare uno show occorrerà infatti (almeno al momento) l’approvazione del social network. Ciò non toglie che la tipologia di prodotti ospitata sulla piattaforma sarà variegata: dagli eventi sportivi alle serie ad episodi di ogni tipo, passando per documentari e contenuti pensati appositamente per millennial. Tutti i video saranno commentabili in tempo reale, come avviene già con le dirette di Facebook Live, oppure, nel caso di show registrati e dirette ormai terminate, aggiungendo il proprio parere a quello di chi ha già visto a suo tempo il programma.

(Foto: Facebook)
(Foto: Facebook)

Il lancio di Facebook Watch è indubbiamente un grande passo per Facebook, che in futuro metterà la società in competizione con avversari come Netflix, Amazon, Hulu e presto pare Disney. Per il momento però il gruppo vuole puntare a promuovere l’aspetto social del suo concetto di tv e non ha fatto annunci relativi alle partnership hollywoodiane destinate alla realizzazione di contenuti di primo piano che erano state rumoreggiate nei mesi scorsi: per avere notizie a riguardo potrebbe volerci ancora tempo.

(Foto: Facebook)
(Foto: Facebook)

The post Ecco Facebook Watch, la tv di Mark Zuckerberg appeared first on Wired.

[ad_2]

Source link

Snapchat continua ad affondare: la concorrenza (forse sleale) di Facebook ed Instagram si paga

Snapchat continua ad affondare: la concorrenza (forse sleale) di Facebook ed Instagram si paga

[ad_1]

Ancora guai finanziari per Snapchat, app di messaggistica che si è fatta conoscere perché per prima ha portato sui nostri smartphone le cosiddette storie, ovvero foto / video ritraenti momenti della giornata degli utenti disponibili esclusivamente per 24 ore.

(…)
Continua a leggere Snapchat continua ad affondare: la concorrenza (forse sleale) di Facebook ed Instagram si paga su Androidiani.Com


© giorgiomannarini for Androidiani.com, 2017. |
Permalink |

Tags del post: ,



[ad_2]

Source link

Pin It on Pinterest

Skip to toolbar