Sharp: TV e trasmissioni televisive 8K a IFA 2017

[ad_1]

Sharp sarà presente all'edizione 2017 di IFA (1 – 6 settembre, Berlino) con novità apparentemente molto interessanti. A fare la parte del leone saranno probabilmente i TV con risoluzione 8K (7680 x 4320 pixel): il marchio giapponese, ora controllato da Foxconn, è da tempo attivo su questo fronte. Sono numerosi i prototipi e gli esemplari mostrati alle principali fiere del settore. Va inoltre ricordato che in Giappone sono già in commercio display Sharp 8K.

A Berlino dovrebbe essere in mostra un esemplare da record: si parla di un 120" con risoluzione 8K. Chi sarà presente a IFA dovrebbe anche poter assistere a dimostrazioni difficilmente replicabili in altre sedi. Sharp avrebbe infatti predisposto il necessario per mostrare trasmissioni televisive a risoluzione 8K. Ricordiamo che Foxconn ha recentemente annunciato l'apertura di uno stabilimento produttivo in Wisconsin (Stati Uniti). L'impianto si concentrerà (almeno inizialmente) sulla realizzazione di pannelli LCD a risoluzione 8K.


Il più piccolo top gamma 2016 che accontenta tutti? Samsung Galaxy S7 è in offerta oggi su a 350 euro oppure da Media World a 449 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



[ad_2]

Source link

Shazam sbarca sugli Smart TV Samsung (ma non ancora in Italia)

[ad_1]

I servizi di Shazam sono disponibili sui TV Samsung 2017, anche se purtroppo non in tutto il mondo. La popolare applicazione è stata inserita tra quelle scaricabili sullo Smart Hub in Corea del Sud, Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania. Utilizzando Shazam si può identificare una canzone presente all'interno di un programma televisivo, di un film o anche di una pubblicità. La compatibilità è assicurata con tutte le sorgenti, sia che si tratti di applicazioni o sintonizzatori integrati sia che si tratti di dispositivi collegati tramite HDMI.

Il riconoscimento dei brani può essere avviato tramite il telecomando o anche con i controlli vocali, chiedendo qual è la canzone che si sta ascoltando. Shazam permette inoltre di riprodurre i brani identificati in streaming e di creare playlist. I TV forniscono i contenuti tramite i partner con cui Samsung ha siglato accordi (Spotify, Deezer e Napster).

Fabio Santini, Shazam Chief Product Officer, ha dichiarato:


Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 194 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



[ad_2]

Source link

iTV, spuntano le foto (sfocate) della Smart TV Apple da 60"

iTV, spuntano le foto (sfocate) della Smart TV Apple da 60"

[ad_1]

.itemcontent{min-height:640px!important}function waitForVideoDivElement(elementPath, callBack){
window.setTimeout(function(){
if($(elementPath).length){
callBack(elementPath, $(elementPath));
}else{
waitForVideoDivElement(elementPath, callBack);
}
}, 500);
}

jQuery(document).ready(function(){
jwplayer(“player_1057256924”).setup({
“playlist”: “http://bvideo.blogo.it/feeds/jJxEySNe.json”
});
});

jQuery(document).ready(function(){

var $fotoramaDiv = $(‘#id_5995773ac0659’).fotorama({
fotoramaID: ‘id_5995773ac0659’,
descID: ‘id_5995773ac0659-desc’,
$fotorama: $(‘#id_5995773ac0659’),
videoInSlide: 5,
videoOverlay: $(“.ad-video-overlay”),
gallery: $(‘#id_5995773ac0659’),
jwplayer: jwplayer(“player_1057256924”)
});

fotorama_id_5995773ac0659 = $fotoramaDiv.data(‘fotorama’);

//extension:
fotorama_id_5995773ac0659 .thumbNavigation()
.addDownloadButton()
.addCounter()
.addDdescription()
.enableAdvRefresh(apntag);
fotorama_id_5995773ac0659.videoInGallery();

jwplayer(“player_1057256924”).on(‘adComplete’,function(){
console.log(“onAdComplete”);
fotorama_id_5995773ac0659.hide_video();
});

jwplayer(“player_1057256924”).onComplete(function(){
console.log(“onComplete”);
fotorama_id_5995773ac0659.hide_video();
});

});

Sembrava un progetto accantonato, e quando meno ce lo aspettavamo ecco che spuntano le immagini di una presunta iTV, la Smart TV con Siri, FaceTime e tutto il resto.

E se questo fosse davvero il TV OLED di Apple? | Rumor

E se questo fosse davvero il TV OLED di Apple? | Rumor

[ad_1]

Da anni si parla della possibile uscita di un TV realizzato da Apple, da non confondersi ovviamente la Apple TV. Ci riferiamo ad un televisore vero e proprio che, secondo molte voci ricorrenti, sarebbe in lavorazione ormai da tempo. Dopo un periodo piuttosto lungo in cui non erano emerse nuove indiscrezioni, giungono dalla Cina alcune immagini che ritrarrebbero un TV OLED Apple da circa 60".

Una doverosa premessa: le foto sono molto sfocate e anche la fonte non è tale da garantire che quanto riportato corrisponda al vero. Quello che si vede è un display molto sottile, chiaramente ispirato agli attuali modelli OLED in commercio. La scocca metallica riporta il simbolo della mela morsicata sul retro, nel punto in cui lo spessore aumenta. La base è molto ampia: si estende di fatto per tutta la larghezza dello schermo. Una soluzione di questo tipo avrebbe senso se nel supporto fosse inclusa una soundbar per gestire più efficacemente l'audio.

Al di là della veridicità delle foto, per ora difficilmente valutabile, ci interessa riportare questo "rumor" per poter condividere qualche riflessione con i lettori. Il mercato TV è sicuramente difficile: i margini sono buoni solo sui prodotti di fascia molto alta e distinguersi dagli altri produttori non è semplice, anche per via del fatto che tutti i pannelli OLED sono realizzati da un unico marchio, ovvero LG. Quali sono le caratteristiche che potrebbero spingervi ad optare per un ipotetico TV Apple? Il colosso di Cupertino punterebbe sicuramente sul design (come valutate quello che si intravede nelle immagini allegate?), ma questo difficilmente basterebbe. Un altro punto su cui investire gli sforzi potrebbe essere l'esperienza utente: il TV Apple potrebbe includere tvOS, il sistema operativo della Apple TV. Quanti di voi lo riterrebbero un consistente vantaggio rispetto alle altre piattaforme "smart" (Tizen, Android TV, My Home Screen di Panasonic)? Anche lo strumento utilizzato per interagire con il televisore potrebbe rappresentare un possibile punto di forza. In alcuni Paesi i produttori di TV (Sony ad esempio) hanno lavorato per portare l'assistente vocale Alexa di Amazon sui propri modelli. Apple potrebbe mettere in campo Siri e/o l'integrazione con iPhone e iPad, cucita su misura per il proprio ecosistema. Diteci la vostra opinione nei commenti.


Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 289 euro oppure da Amazon a 352 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



[ad_2]

Source link

Ecco Facebook Watch, la tv di Mark Zuckerberg

[ad_1]

L’approdo di Facebook al mondo della tv tradizionale è ufficialmente entrato nella sua fase finale: la società di Mark Zuckerberg ha infatti annunciato nelle scorse ore il varo di Facebook Watch, una nuova piattaforma interna al social network accessibile da computer, tablet, smartwatch e tv, e dedicata alla visione e alla condivisione in tempo reale di contenuti video.

Disponibile solo negli Stati Uniti ma presto (si parla di alcuni mesi) in arrivo anche all’estero, Facebook Watch si presenta come una nuova sezione interna al sito e alle app di Facebook, divisa in due tabelle. La prima è dedicata ai nuovi show, ai video più chiacchierati e a ciò che stanno guardando gli amici; in una parola, ai contenuti ancora da scoprire. La seconda grande sezione è la watchlist, un elenco personalizzabile di tutti i contenuti giudicati interessanti dal singolo utente, dove appariranno le novità in arrivo e le dirette programmate dai produttori seguiti.

(Foto: Facebook)
(Foto: Facebook)

Watch non sarà un luogo caotico dove convergeranno senza criterio tutti i video caricati su Facebook, come avviene al momento all’interno dell’app per Android tv; per creare uno show occorrerà infatti (almeno al momento) l’approvazione del social network. Ciò non toglie che la tipologia di prodotti ospitata sulla piattaforma sarà variegata: dagli eventi sportivi alle serie ad episodi di ogni tipo, passando per documentari e contenuti pensati appositamente per millennial. Tutti i video saranno commentabili in tempo reale, come avviene già con le dirette di Facebook Live, oppure, nel caso di show registrati e dirette ormai terminate, aggiungendo il proprio parere a quello di chi ha già visto a suo tempo il programma.

(Foto: Facebook)
(Foto: Facebook)

Il lancio di Facebook Watch è indubbiamente un grande passo per Facebook, che in futuro metterà la società in competizione con avversari come Netflix, Amazon, Hulu e presto pare Disney. Per il momento però il gruppo vuole puntare a promuovere l’aspetto social del suo concetto di tv e non ha fatto annunci relativi alle partnership hollywoodiane destinate alla realizzazione di contenuti di primo piano che erano state rumoreggiate nei mesi scorsi: per avere notizie a riguardo potrebbe volerci ancora tempo.

(Foto: Facebook)
(Foto: Facebook)

The post Ecco Facebook Watch, la tv di Mark Zuckerberg appeared first on Wired.

[ad_2]

Source link

Pin It on Pinterest

Skip to toolbar